Young - "verde"?

"Ricordo direttamente quel punto di svolta: mi siedo, studio l'esame di matematica superiore. E penso: come sono riuscito a fare qualcosa di stupido in questo dipartimento? Non capisco niente. Questa è solo oscurità. Mi siedo e piango sugli appunti, e penso, Dio, mandami un segno di qualche tipo. Bene, cosa dovrei fare, eh? E poi - bang! Sms sta arrivando. Un amico scrive: "Ksyush, e ricorda, hai perso peso in quel modo, aiutami anche a fare un programma di nutrizione, voglio perdere peso". Non avevo mai fatto niente di simile a nessuno prima, ma poi mi sono reso conto che non potevo rifiutare. Ho fatto un sacco di domande alla mia ragazza, ho raccolto tutta la mia conoscenza, che mi ha aiutato nel mio tempo - e l'ho compilato. E ho capito che questa è probabilmente la mia vocazione. Sono andato a studiare nutrizione , a studiare medicina. La cosa più bella del mio lavoro è che sto cambiando le persone per il meglio. Mi rende felice. "

***

"E mia madre mi dice:" Natasha, sei in genere nella tua mente? Quindi cosa succede se hai tre stanze in un appartamento? È necessario mettere un frigorifero per i fiori lì e raccogliere mazzi nell'appartamento? Questo è sporco! Hai intenzione di studiare? "E ho ordinato fiori per una compagnia in quel momento e ho pensato, beh, posso anche lavorare come fiorista. Ha messo il frigorifero per i fiori a casa: li ha raccolti lei stessa, ha consegnato i bouquet lei stessa. E niente, lo sai. Tutto è venuto insieme. "

***

"Quando studiavo in un'università, mi sono messo in pratica in una compagnia come economista. Poi mi hanno lasciato lì dopo aver studiato, e poi la crisi ha colpito, e mi hanno interrotto. Certo, ho provato a cercare lavoro nella mia specialità. Sono andato all'intervista. Poi ha anche accettato una posizione con uno stipendio di 18 mila rubli. È venuta, si è seduta in ufficio per un computer. Mi siedo e penso ... beh, no. Tutti. Non voglio davvero farlo. E sinistra. Ha iniziato a dedicarsi alle vendite online, ha progettato l'IP, le cose hanno cominciato a migliorare. Papà mi ha detto: "Sei pazzo, lavoreresti come tutti gli altri - in un posto decente, con un salario stabile". Come tutto quello che non volevo, ovviamente, quindi non ho ascoltato nessuno. Ora ho il mio negozio. Il più grande timore per me è di lavorare di professione in un ufficio dalle 9 alle 18. Ma non incolpo nessuno: a ciascuno il suo. "

Queste sono le storie dei miei amici, che un giorno hanno aperto la loro attività.

Li ho riuniti in un gruppo per un motivo. Di recente, ho avuto un leggero shock. Shake in questo modo. Ho deciso di fare un'intervista con un fioraio - per parlare di questo e quello, per scoprire quali sono le tendenze nel mondo dei fiori. E abbiamo un salone di fiori abbastanza noto in città, che è nato circa tre anni fa, quando a Tomsk una rosa rossa in un "budello" di plastica o un mazzo di crisantemi con aneto e gipsofila non era considerato un segno di cattivo gusto. E poi questo salone si apre con mazzi di peonie terribilmente rare, poi rose di peonia in confezione di juta e carta artigianale. I bouquet erano belli, il salone si sviluppava con successo per tutti e tre gli anni e decisi di fare appello alla donna che l'aprì e la commercializzò meravigliosamente sul mercato.

Naturalmente, solo una donna con molti anni di esperienza nel settore dei fiori potrebbe aprire un tale salone. Così ho pensato, componendo il telefono del salone e inviato al link "Vkontakte" al proprietario stesso dell'azienda. Con mia grande sorpresa, era una ragazza incredibilmente carina, di 22 anni, che, secondo i miei calcoli, al momento di aprire l'attività, aveva 19 anni.

Mi sono subito ricordato di me a 19 anni. Uno studente del secondo anno di giornalismo in un terribile piumino. Non mi importava molto di dove venissero i soldi. Pensavo, come molti dei miei compagni di classe e colleghi, che sarei cresciuto, finito il liceo, e il denaro arriverà. Massimo: occasionalmente ho lavorato come giornalista.

E certamente tutti insieme non pensavamo che avviare un'impresa a 19 anni fosse una cosa semplice. E ancora di più, non conosco quasi nessuno tra i miei colleghi in quel momento che l'ha preso e l'ha fatto. Beh, forse solo Pasha Durov - ma non dirò che è un tipico esempio per i miei coetanei.

Non sto cercando di ottenere l'idea che i rappresentanti della mia generazione non abbiano affatto un gene aziendale. Certo, tra i trentenni ce ne sono alcuni che gestiscono con successo un'azienda. Piuttosto, voglio dire che se oggi ci guardiamo intorno, vedrai un incredibile numero di giovani che sviluppano coraggiosamente i loro affari. Fotografi, truccatori, fotografi, wedding manager, decoratori, fioristi, ristoratori, blogger di successo, nutrizionisti, personal trainer, networker, persino attori sono tutte persone che non hanno 30 anni. Con la forza di esso è di 20 e un po ', molti di loro stanno studiando in un'università e non pensano nemmeno che il loro inizio d'affari possa essere infruttuoso. Ci provano, ci riescono - e va bene.

Immediatamente sembro una lacrimuccia meschina e penso che anche alla mia libera professionista (si può dire, anche senza lavoro), non sono andato con la stessa facilità e coraggio che ho avuto: questo è stato preceduto da 6 anni di lavoro.

Non posso fare a meno di ricordare i miei molti anni di esperienza lavorativa e la famigerata "teoria della generazione", che gli specialisti del settore hr hanno iniziato a fare lobby attiva molti anni fa. Chi non lo sa: si tratta del fatto che i rappresentanti di diverse generazioni sono caratterizzati da un diverso approccio al lavoro, basato su una diversa base culturale ed educativa, e su quali "cartoni animati" sono cresciuti. Quindi, la generazione di baby boomer (gli anni '40 - '60 del secolo scorso) è considerata la più massiccia del mercato del lavoro: queste persone sono sempre state concentrate sul lavoro di squadra, lo spirito del collettivismo ancora prevale su di loro. Oggi, hanno per lo più raggiunto l'età della pensione, ma molti di loro stanno ancora lavorando con successo.

Generazione X - persone nate alla fine degli anni '60 e fino alla metà degli anni '80: costruivano una carriera gradualmente, pensosamente, salendo gradualmente la scala della carriera e, di norma, sviluppandosi nel quadro di una società. E poi c'è la generazione di Y, include quelli la cui data di nascita è caduta alla fine degli anni '80 - l'inizio dello "zero". Si scopre che io e i miei coetanei cadiamo proprio all'inizio di questa generazione. Queste persone non sono abituate a iniziare la loro strada dal basso: hanno bisogno di tutto in una volta. Scelgono le aree in cui puoi guadagnare rapidamente denaro e spesso non funzionano di professione. Ciò è causato, naturalmente, dall'incredibile dominio delle informazioni e dalla situazione instabile del mercato.

Bene, cosa posso dire: si scopre, è vero. È a condizione che i miei coetanei avessero la possibilità di alzarsi all'inizio, quindi, i caratteristici segni a Y che siamo, forse, nella sua infanzia. Almeno la maggior parte. Ma quelli che sono più giovani di noi a soli 5 anni già ci rendono pienamente consapevoli della lealtà della teoria di cui sopra.

Dopotutto, il tuo business - questa è proprio la vera opportunità da realizzare qui e ora, da provare e gestire, e se non è stato possibile sputare e ricominciare.

Perché sto guidando tutto questo? Questo è, sai, un briciolo di positivo contro lo sfondo generale di grugniti perpetui e indignazione. In genere, i giovani hanno deciso di sgridare - dicono, non hanno bisogno di nulla, tranne i gadget, dicono, ai nostri tempi non era così.

Quindi non sono d'accordo.

Sono orgoglioso dei nostri giovani - nonostante il fatto che mi riferisco ancora a loro - stiamo parlando dei giovani che sono alle nostre calcagna. Sono contento che in questo mondo, dove siamo stati ispirati fin dall'infanzia, che abbiamo bisogno di studiare bene, ottenere una professione decente, andare a lavorare nella specialità e costruire la nostra vita secondo canoni consolidati, ci sono quelli che sono pronti ad andare contro il sistema sin dalla tenera età, e con successo lo fa. Chi non ha paura di fare scelte e prendere decisioni, chi rischia, sperimenta e non disperare a causa di fallimenti. Chi raggiunge gli obiettivi e ne stabilisce di nuovi. E chi, stranamente, molti di noi non dovrebbero guardare con sdegno, dicono, giovani e verdi, ma con ammirazione. E forse vale la pena di prendere esempio da loro.

Sostieni il progetto - condividi il link, grazie!

Prima pagina

10041

Vasilina Smotrina: "I miei sei figli sono i miei assistenti"

Una madre di sei figli di Vasilina Smotrina è sicura: anche in una grande famiglia, una donna dovrebbe trovare il tempo per l'autosviluppo, essere bella e fisicamente attiva. A proposito di come lei fa tutto e che tipo di hacking di vita lei usa - in un'intervista al portale womanadvicesforlife.info.