Dieta dopo la rimozione dell'appendicite di giorno, perché e quanto è necessario aderire alle restrizioni

L'appendice (appendice) è un'appendice dell'intestino, situata nella parte inferiore del cieco. Il processo infiammatorio nella sua parete (appendicite) può causare la peritonite con lo sviluppo di shock tossico-infettivo. In questo caso, il metodo ottimale di trattamento è la rimozione chirurgica dell'appendice, cioè la laparoscopia e la successiva appendicectomia con sutura. Nei primi giorni dopo l'intervento chirurgico, l'aumento della peristalsi può causare divergenze nella cucitura. Ecco perché la dieta dopo la rimozione dell'appendicite è così importante.

Contenuto dell'articolo

Inoltre, dopo l'operazione sull'intestino, i processi di assorbimento delle sostanze basiche sono disturbati. Ciò porta allo sviluppo di carenza proteica e rallenta i processi di riparazione dei tessuti. Ciò è particolarmente vero nel caso di appendicite da reflusso (suppurazione dell'appendice) o appendicite gangrenosa (necrosi dell'appendice).

Perché ho bisogno di una dieta dopo la rimozione dell'appendicite

Osservare la dieta nel primo e nel tardo periodo postoperatorio risolve diversi problemi contemporaneamente:

  • fornisce un risparmio meccanico e chimico dell'intestino;
  • ripristina il metabolismo nel corpo;
  • promuove l'aumento delle forze immunitarie;
  • migliora la rigenerazione dei tessuti nel sito di chirurgia.

Caratteristiche della dieta

Secondo le attuali raccomandazioni mediche, la dieta postoperatoria prevede la graduale nomina di una dieta moderata con una graduale espansione della lista e del metodo di cottura.

Nel primo periodo postoperatorio

Nei primi giorni dopo l'intervento, al paziente viene assegnata una dieta numero 0a. Implica la completa esclusione dalla dieta di qualsiasi prodotto nel primo giorno. Ciò è dovuto al fatto che il corpo è sotto stress in questo periodo e l'assorbimento dei nutrienti nell'intestino è gravemente compromesso. Inoltre, durante questo periodo c'è un alto rischio di traumatizzazione delle suture postoperatorie sulla parete intestinale.

Nelle prime 12-24 ore al paziente vengono somministrate soluzioni elettrolitiche per via endovenosa, non è consentito bere, ma è possibile inumidire le labbra con acqua. Alla fine di questo periodo, in assenza di controindicazioni, è possibile iniziare a prendere pasti liquidi:

  • gelatina;
  • tè zuccherato;
  • brodo crudo;
  • decotto di rosa selvatica.

Zuppa dietetica

Secondo o terzo giorno

Il secondo o il terzo giorno, la dieta è leggermente espansa e il paziente può mangiare i seguenti prodotti e pasti dopo l'intervento chirurgico di appendicite:

  • brodo di pollo o pesce a bassa concentrazione;
  • decotto di riso o farina d'avena;
  • frutta, bacca kissel su patata o amido di riso;
  • uno a uno diluito con succhi d'acqua da frutti, bacche;
  • tè verde con un po 'di latte.

Va tenuto presente che nelle persone con deficit di lattasi, l'aggiunta di prodotti caseari può causare gonfiore. Si consiglia ai pazienti di aggiungere una piccola quantità di olio vegetale (girasole, oliva) ai piatti.

Dieta dopo l'intervento chirurgico per rimuovere l'appendicite comporta pasti frequenti e frazionari. Cioè, devi prendere il cibo almeno ogni due ore. Le porzioni dovrebbero essere piccole, quasi la metà di quanto il paziente ha mangiato prima dell'intervento chirurgico. Il paziente mangia questi giorni senza carne e pesce.

Dopo l'intervento chirurgico per rimuovere l'appendicite, non si può mangiare i seguenti pasti:

  • prodotti a base di carne;
  • latticini grassi (panna acida, panna);
  • la pasta;
  • speziato e in salamoia;
  • verdure con fibra grossolana;
  • cacao, tè forte, caffè.

Non è raccomandato somministrare al paziente prodotti fritti e affumicati. Il menu postoperatorio esclude anche eventuali spezie e condimenti.

Dieta e sospetta appendicite possono essere uguali. In questo caso, il paziente è in ospedale sotto la supervisione di medici e durante il giorno deve aderire alla dieta prescritta. Una dieta con appendicite prima dell'intervento chirurgico è un rifiuto totale dell'assunzione di qualsiasi cibo, poiché richiederà un'anestesia generale. La violazione di queste restrizioni può portare al vomito durante l'intervento chirurgico e l'assunzione di contenuto gastrico nel tratto respiratorio.

Nella fase subacuta

Con un buon periodo postoperatorio al quarto o quinto giorno, il paziente viene trasferito a una dieta moderata - tabella numero 1a. Include una più ampia gamma di piatti ed è più completo nei nutrienti di base. La peculiarità di questo tipo di dieta sta nel massimo rilassamento meccanico e chimico del tratto gastrointestinale. A partire dal quarto giorno, è consentito aggiungere uova sode bollite al menu del paziente, ma non più di una al giorno.

Piatti che vengono offerti al paziente, necessariamente sfilacciati o macinati. Le ricette culinarie suggeriscono di bollire o cuocere a vapore. Hai anche bisogno di mangiare tutti i piatti sotto forma di calore, non è permesso dare cibi freddi immediatamente dal frigorifero. La dieta dovrebbe contenere tali prodotti:

  • minestre o brodi purè e liquidi;
  • boccette di vapore e gnocchi di carne di pollame magro;
  • cereali liquidi (semola, farina d'avena);
  • omelette a vapore;
  • purea di verdure (patate, carote);
  • frutti senza fibre grossolane e semi (banana, pesche);
  • latticini a basso contenuto di grassi;
  • gelatina di frutta, mele cotte;
  • tè debole, succhi diluiti senza coloranti.
Il cibo dopo l'operazione esclude cibi fritti, carni grasse, prodotti contenenti fibre grossolane (ravanello, legumi), funghi.

Cibo in ospedale

Dopo la dimissione dall'ospedale

Anche dopo la dimissione dal reparto chirurgico, il paziente avrà ancora bisogno di attenersi a una dieta per qualche tempo. Di solito la dieta dopo la rimozione dell'appendicite dura circa un mese. Tale cibo esclude troppo grassi, prodotti fritti, prodotti affumicati, cibo piccante. Si consiglia di cucinare piatti a vapore, bolliti o cotti nel forno senza grassi.

La dieta include tutti gli alimenti che sono stati dati al paziente nel periodo postoperatorio. È inoltre possibile dare carne morbida bollita, ricotta, una piccola quantità di panna acida e panna. Verdure non raccomandate con fibre grossolane, noci e semi, prodotti a base di carne affumicata, bevande gassate.

A poco a poco, il menu viene amministrato uno ad uno nella forma di un non-sfregato. Hanno bisogno di essere mangiati in piccole quantità e concentrarsi sul benessere. Con una buona portabilità, è possibile aggiungere gradualmente nuovi prodotti. La tabella seguente mostra una dieta approssimativa dopo la rimozione dell'appendicite diurna, che è adatta sia ai bambini che agli adulti.

Tabella - Menu postoperatorio di giorno

giorni prima colazione Seconda colazione pranzo Tè pomeridiano La cena
1 - Tè leggero con un po 'di zucchero - Acqua;
- tè debole
- Riso o brodo di farina d'avena - Tè o brodo di rosa canina Decotto di rosa canina
2 - porridge di muco (farina d'avena o semola);
- tè
- acqua o succo fresco diluito - brodo debole;
- purè di patate
- Kissel;
- biscotti inzuppati di galete
Porridge liquido senza fibra grossolana
3 - Semola liquida con olio vegetale;
- biscotti galetny;
- tè
- Succo diluito;
- biscotti
- Zuppa di purea in un debole brodo vegetale;
- Cracker;
- decotto di rosa canina
- Kefir a basso contenuto di grassi - porridge liquido;
- omelette al vapore;
- tè debole;
- biscotti
4 - Porridge con burro (vegetale);
- kefir non grasso
- Succo o gelatina - Purea di zuppa;
- purea di verdure;
- cotolette di vapore;
- pane;
- tè o succo di frutta
- Kefir o yogurt;
- biscotti galetny
- Porridge o purea di verdure;
- pesce magro bollito
5 - Porridge;
- pane con kefir a basso contenuto di grassi;
- brodo di tè o di rosa canina
- Succo con biscotti - zuppa di brodo o crema;
- Polpette di carne o pesce al vapore;
- pane;
- gelatina
- Casseruola di verdure frullate con aggiunta di ricotta;
- gelatina o succo di frutta
- Purea di verdure;
- polpette di pesce al vapore;
- tè
6 - Porridge (semolino, farina d'avena, grano saraceno macinato) con burro;
- biscotti;
- tè
- Succo o tè;
- biscotti
- Zuppa con verdure tritate;
- polpette al vapore di pollo;
- casseruola di patate;
- pane;
- gelatina
- Yogurt;
- cracker
- Casseruola di patate e carne tritata;
- composta da frutta secca;
- biscotti

Un tale menu esemplare è raccomandato per una versione non complicata della malattia. Accelera significativamente il recupero dopo la rimozione dell'appendicite acuta e favorisce una più rapida guarigione dei tessuti.

Se il paziente ha sofferto di una forma complicata di patologia, sarà necessaria una dieta severa per più di sette giorni. Ad esempio, è necessario mangiare dopo la rimozione di appendicite flemma così fino a dieci giorni. Tale terapia dietetica evita complicazioni postoperatorie e contribuisce alla rigenerazione completa del tessuto.

Più tardi, il paziente segue una dieta generale (tabella n. 15), ma se c'è una funzione iposecretoria dello stomaco, si raccomanda di attenersi al tavolo n. 2. Se ci sono anormalità concomitanti nel fegato, la nutrizione dopo la rimozione dell'appendicite comporta la nomina di una dieta numero 5.

Sostieni il progetto - condividi il link, grazie!

Prima pagina

10039

Vasilina Smotrina: "I miei sei figli sono i miei assistenti"

Una madre di sei figli di Vasilina Smotrina è sicura: anche in una grande famiglia, una donna dovrebbe trovare il tempo per l'autosviluppo, essere bella e fisicamente attiva. A proposito di come lei fa tutto e che tipo di hacking di vita lei usa - in un'intervista al portale womanadvicesforlife.info.